Fogorvosi rendelő főoldala
Allergie

Allergie

Che cosa sono le allergie?
L’allergia è una reazione surdimensionata del sistema immunitario.Dalle persone che soffrono di allergie il sistema immunitario dà una risposta troppo forte ad uno o più materiali trovandosi nel suo ambiinte. Questi materiali non provocano nessuna reazione dalle persone sane, il loro organismo li percepisce come inoffensivi. L’organismo allergico, invece, li considera nocivi e si comporta in modo diffensivo. I malati allergici sono molto frequenti, toccando 10-15% della popolazione.

Dai nostri giorni, queste malattie molto diffuse conoscono innumerevoli forme. Si sa che esistono molti tipi di allergie alimentari, allergie ai fiori ed allergie legati a diverse sostanze chimiche. Le allergie alle sostanze utilizzate nel trattamento dentistico appartengono senza dubbio a questa categoria di:materiali chimici e sintetici utilizzati nelle procedure dentistiche: le otturazioni in amalgama, diversi metalli utilizzati per le strutture protetiche da una parte e le protesi fisse o rimovibili dall’altra parte. Anche i metalli per la confezione dei sopporti protetici figurano come fattori di rischio di allergia se ci sono in bocca degli ioni che si liberano dallo strato di copertura ossidabile del sopporto o dell’apparecchio e penetrano nell’organismo per il sangue. Dal punto di vista chmico, questo processo deve essere immaginato come una reazione di un accumulatore tradizionale a acidi. Il metallo dentistico è la cellula metallica dell’accumulatore, la saliva rappresenta gli acidi rispettivi dell’accumulatore. Se la tensione nella bocca così formata supera la soglia di dissoluzione caractteristica a questo metallo, questo diventa attivo, si corrode, e ne fa uscire degli ioni.

Dunque, esso emmette degli ioni, è diventato nocivo. Gli ioni così emmessi penetrano nel sangue e nelle proteine. Ed all’arrivo nell’organismo provocano diversi disturbi o malattie, di una parte, e possono aggravare l’allergia già presente nell’organismo dall’altra parte.
Sono particolarmente in pericolo i malati nella bocca dei quali ci sono presenti più metalli, per exempio amalgama e metalli preziosi, per la maggior parte dei casi dell’oro.

Il più spesso il nikkel, il cromo, il cobalto, il mercurio, il palladium il bronzo, l’argento sono responsabili di questi disturbi Di che tipo di disturbi parliamo più precisamente? Da una parte si possono osservare dei cambiamneti all’interno del cavo orale o nella prossimità immediata di essa come infiammazione della pelle, il gusto picante o acido del metallo rissentito sulle gengivi. Dall’altra parte possono apparire in ogni parte sul corpo delle irritazioni della pelle, e molto frequentemente è possibile la caduta massiva dei cappelli (questo può significare anche altro) ou una ispiegabile sensazione di stanchezza e di febbre..

Dai nostri giorni è possibile misurare con degli strumenti di precisione se il metallo dell’opera dentistica si dissolve o no. Si possono effetuare delle examinazioni dai malati che non presentano ancora dei sintomi, e da quelli che presentano dei sintomi si possono diagnosticare quale metallo ne è la causa. Si possono effetuare delle examinazioni anche se nessun metallo non c’è presente, ma si è nella fase della progettazione della sostituzione a metallo. Prima di eseguire l’opera dentistica si può decidere il tipo di metallo ad utilizzare. Per prendere la decisione corretta, si devono effettuare dei test con diversi metalli in bocca per osservare le diverse reazioni. Se i test risultano positivi, ad un tipo di metallo o ad un altro, l’indicazione assoluta e l’allontanamento dell’opera dentistica già in la bocca è l’indice preciso del tipo di metallo a utilizzare per il confezionamento della futura opera dentistica Il problema deve essere trattato sempre tenendo conto di aspetti molteplici e complessi. Ci si può procedere, per esempio, dopo aver tolto le otturazioni in amalgama, ad applicare i principi del trattamento stomatologico biologico e indicare una cura di dissintossicazione di metalli pesanti per l’eliminazione dall’organismo del mercurio e di altri componenti metallici. Questa operazione è possibile con dei prodotti homeocompatibili e dei minerali. Se necessario, si può effettuare un test complesso allergologico della pelle e così si possono elucidare non solo sulla sensibilità ai metalli, ma anche ad altri materiali utilizzati nei processi stomatologici.

Come si svolge questa esaminazione?
L’allergia stomatologica si conferma effetuando il test epicutaneo. Questo test consiste nella disposizione sulla pelle dei fattori di rischio allergico ed interpretare le reazioni della pelle.La prima interpretazione si fa dopo 20 minuti, e si ripete ogni 24 ore durante 72 ore. La condizione di base dell’eseguimento del test è che la pelle delle spalle deve essere assolutaminte sana e che nessuna controindicazione non sia stata emmessa contro il test stesso. Queste condizioni sono discusse all’occasione della prima consultazione dal dentista. L’interpretazione e il rilasciamento dei risultati rappresenta l’oggetto della consultazione di un medico specialista che pronuncia il suo avviso sull’espertisa effettuata.

1106 Budapest,
Örs vezér tere 25. III.em

+36 70 290 4665
info@arkad-dental.hu



Awarded by
WhatClinic.com
Copyright © 2018 arkad-dental.hu | Created by: Clicktech Informatika
close
impaired mode